Burattatura dei metalli: ecco i pro e contro di questa tecnica

Pro e contro della burattatura dei metalli

Burattare può essere un’azione utile per alcuni oggetti, ma inadeguata per altri

L’utilizzo della burattatrice per la finitura dei metalli è un metodo particolarmente efficace e non richiede grande impegno da parte dell’uomo.

Questa tecnica, infatti, consente di rifinire la superficie di diverse componenti metalliche in maniera meccanica.

Tuttavia, benché la burattatrice faccia parte della categoria delle macchine da sbavatura per fonderia, nella maggior parte delle aziende attive in questo settore essa non può rappresentare uno strumento universale.

Il motivo?

Ti sarà facile capirlo nelle prossime righe, in cui scoprirai come avviene la burattatura e su quali oggetti può essere eseguita.

Cos’è la burattatura e che risultati offre

La burattatura è un procedimento meccanico mediante il quale si mira a modificare la superficie dei pezzi metallici.

Nella fattispecie, questa azione ha l’obiettivo di:

  • rimuovere le bave di colata;
  • levigare;
  • pulire;
  • rimuovere incrostazioni e ruggine;
  • opacizzare;
  • lucidare.

Il termine “burattatura” deriva dallo strumento utilizzato per effettuare questa operazione, ovvero il buratto, che è un contenitore all’interno del quale vengono posti dei materiali abrasivi.

Il funzionamento di questo macchinario è abbastanza semplice: gli oggetti metallici vengono posizionati nella burattatrice, che una volta azionata compie un moto rotatorio vibrante continuo.

Questo movimento crea uno sfregamento tra gli oggetti metallici e il materiale abrasivo.

Durante questo sfregamento, la superficie dei pezzi metallici viene modificata ed essi vengono privati delle bave più sottili e di eventuali incrostazioni.

Leggi anche: Buratto industriale: cos’è e perché non è una soluzione universale

Inoltre, a seconda del materiale utilizzato, che può essere sabbia, ghiaia, ceramica, acciaio, cambia l’effetto che si ottiene: attraverso la burattatura si possono ottenere sia superfici opache, sia superfici perfettamente lisce e lucide.

All’interno della burattatrice, per agevolare l’azione levigante e la pulitura della superficie, possono essere introdotti anche acqua e detergenti chimici.

In seguito alla burattatura, un componente metallico acquisisce un aspetto regolare che lo rende pronto all’utilizzo o ad altre lavorazioni, come ad esempio la verniciatura.

I punti di forza e i limiti delle macchine per la burattatura dei metalli

I risultati che si ottengono con questa tecnica possono essere soddisfacenti e includono alcuni importanti vantaggi, come ad esempio quello economico, poiché è possibile trattare più pezzi contemporaneamente e senza l’intervento degli operatori.

Un altro punto di forza della burattatura è quello relativo alla sicurezza: dal momento che questa lavorazione avviene in maniera meccanica, senza il ricorso a utensili a uso umano, vengono scongiurati tutti i rischi di incorrere in infortuni durante la finitura degli oggetti metallici.

Purtroppo, però, questa tecnica è caratterizzata da diversi limiti.

Si è detto che la burattatura compie un’azione levigante sulla superficie dei metalli, rimuovendo le bave più sottili. In presenza di bave più grosse, però, questo metodo non è assolutamente efficace.

Sbavatura di un pezzo in alluminio

Inoltre, all’interno della burattatrice è possibile inserire una certa quantità di oggetti metallici da sottoporre al processo, ma questi devono essere di dimensioni medio-piccole.

Capirai bene che in una fonderia in cui si producono componenti di varie dimensioni, la burattatura non può essere un metodo su cui fare affidamento.

Per quanto riguarda le tempistiche, inoltre, trattandosi di un processo abbastanza soft, la burattatura ha una durata abbastanza lunga.

Questo, dunque, è un altro fattore che contribuisce a rendere questa tecnica inadatta per chi è alla ricerca di un metodo di finitura che possa agevolare un incremento produttivo.

Se vuoi apportare dei miglioramenti all’interno della tua fonderia e sei alla ricerca di una soluzione definitiva, potresti considerare la sbavatura robotizzata.

Il metodo ideale per rifinire i metalli

La robotica industriale per fonderia offre le soluzioni migliori per chi desidera ampliare il proprio business in questo settore.

A dirla tutta, l’automazione della sbavatura e della finitura dei metalli è l’unica strada che, grazie a una serie di caratteristiche, consente a una fonderia di crescere sia nella quantità che nella qualità della produzione.

Il primo aspetto da considerare è quello delle tempistiche di lavorazione.

Inserendo un robot per la sbavatura all’interno della tua azienda, potrai finalmente avere la certezza di portare a termine un ciclo di lavoro in tempi certi.

I robot, infatti, operano seguendo parametri ben precisi e non sono influenzati da fattori fisiologici tipici dell’uomo come stanchezza, stress o distrazione.

Questo permette di organizzare in maniera precisa il lavoro e di garantire la massima puntualità nelle consegne.

Per quanto riguarda la qualità, i robot riducono al minimo la percentuale di errore in tutte le operazioni di finitura dei metalli, assicurando anche una standardizzazione della produzione.

Leggi anche: Carteggiatura del metallo: ecco perché la robotica ti garantisce la perfezione

Questa è una caratteristica molto importante specialmente nelle produzioni in serie, in cui è fondamentale che ogni pezzo rispetti fedelmente ogni singolo dettaglio strutturale.

I robot operano con la medesima precisione su pezzi di qualsiasi dimensione, e lo fanno in totale sicurezza: gli operatori, non entrando a contatto con utensili pericolosi, non vengono esposti al rischio di incidenti sul lavoro.

Inoltre, poiché le isole robotizzate per la sbavatura sono chiuse, il miglioramento dell’ambiente di lavoro è tangibile anche in relazione alla mancata dispersione delle polveri di lavorazione e alla riduzione dei rumori.

In conclusione

Se hai appurato il fatto che la burattatura non si sposa con i tuoi obiettivi aziendali e desideri conoscere nel dettaglio i vantaggi della sbavatura con i robot, rivolgiti a Trebi!

La nostra azienda si occupa di progettazione e produzione di isole robotizzate per la sbavatura da più di trent’anni, e grazie al nostro aiuto potrai finalmente trovare la soluzione ideale per la tua fonderia.

Vuoi vedere la tua azienda crescere?

Contattaci subito per una consulenza personalizzata!