Controllo di processo industriale: sistemi e tecniche

Controllo di processo industriale

Gli strumenti e i metodi necessari per la gestione dei processi lavorativi nell’industria

Lavorare nell’industria senza tenere sotto controllo i processi è come far decollare un aereo senza aver prima controllato il livello del carburante (Oh, che sbadato… Beh, un ammaraggio d’emergenza in mezzo all’Oceano Atlantico mi mancava).

Senza strumentazioni e sistemi di controllo adeguati navigherai a vista, rischiando costantemente di pregiudicare la qualità del tuo lavoro, l’incolumità del personale e il risparmio economico. In questo articolo ti esporrò i principali sistemi di controllo dei processi industriali e ti suggerirò come ottimizzare questa fase in fonderia.

Il problema del controllo dei processi

Nel mondo dell’industria non ci si può mai distrarre, nemmeno per un attimo. Come ben saprai, ogni settore ha delle criticità legate a processi lavorativi più o meno importanti per il raggiungimento degli obiettivi. Se lavori nel campo della produzione dei metalli è possibile che tu abbia già adottato la sbavatura robotizzata e quindi abbia già superato la fase di spaesamento tipica di chi non riesce a tenere sotto controllo la propria filiera.

Sto parlando delle fonderie in cui l’automazione dei processi di sbavatura e finitura dei metalli non è ancora subentrata alla classica sbavatura manuale, nella quale è assai complicato instaurare sistemi di ispezione efficienti. Ma di questo parlerò in un secondo momento.

Ora voglio chiarire in maniera generica quand’è che il controllo dei processi diventa problematico nelle realtà industriali. Qualunque sia il settore in cui un comparto industriale operi – dal chimico al metalmeccanico, dall’elettrico al tessile – vi è la necessità di vigilare su persone e macchinari affinché gli standard qualitativi e di sicurezza non subiscano alterazioni.

In alcune situazioni, questo tipo di monitoraggio può avvenire facilmente tramite l’utilizzo di adeguati strumenti, mentre in altre questo non è possibile. Ecco che allora si crea una falla nel sistema. In genere, tuttavia, nei contesti industriali in cui la maggior parte dei processi è automatizzata, è possibile tenere sotto controllo tutti i parametri.

Vediamo come…

Leggi anche: Filiera industriale: come funziona quella dei metalli

Strumentazioni per il controllo di qualità, efficienza e sicurezza

Individuare le problematiche che potrebbero intaccare gli standard qualitativi di un prodotto o influire negativamente sulla sicurezza degli impianti e delle persone non è complesso se si dispone degli strumenti di controllo; per ottenere un monitoraggio costante di valori come temperature, pH, pressione, portata e via dicendo, è però necessario inserirli in un sistema centralizzato.

Strumentazione di controllo Trebi

In tutte le grandi industrie i macchinari sono provvisti di strumenti collegati a un computer, in modo che lo sforamento dei parametri standard venga segnalato da un allarme. Tali strumenti possono essere:

  • sonde;
  • trasmettitori;
  • regolatori;
  • pompe dosatrici;
  • elettrovalvole;
  • misuratori;
  • trasduttori;
  • attuatori;
  • e tanti altri.

La loro interazione con un cervello elettronico centrale (ma anche con un semplice display o un manometro) aiuta a intervenire tempestivamente a salvaguardia della sicurezza delle persone e dell’ambiente, così come della qualità della produzione.

Oltre a questi aspetti, un sistema di controllo efficiente tutela gli interessi dell’azienda anche dal punto di vista economico, stroncando sul nascere eventuali situazioni di spreco o deterioramento dei macchinari. Immagina di avere un macchinario che iniziasse a consumare il doppio dell’energia a causa di un malfunzionamento: scoprirlo subito è decisamente meglio che farlo all’arrivo della bolletta, non credi?

Il controllo automatico del lavoro dei robot in fonderia

Alla luce di quanto hai appena letto, riprenderò il discorso con l’esempio (quantomai calzante) della sbavatura in fonderia introdotto poco fa; in questo modo capirai perché in alcuni casi è impossibile provvedere al controllo di alcuni processi senza intervenire drasticamente sulle loro modalità di esecuzione.

La sbavatura manuale dei metalli implica un numero di variabili impossibile da tenere sotto controllo sia per quanto riguarda il consumo degli utensili, sia per quanto concerne la qualità e le tempistiche di realizzazione. Ogni operaio lavora a modo suo, ed è suscettibile a cali e picchi anche durante lo stesso turno, il che influenza il risultato finale.

L’unico modo per tenere sotto attenta osservazione questo processo lavorativo è ricorrere alla robotica industriale. Affidando la finitura dei metalli a un’isola robotizzata otterrai un risultato sempre in linea con i parametri impostati nei software di guida, e qualsiasi incongruenza verrà subito segnalata.

Leggi anche: Tipi di robot industriali: ecco quali sono

In questo modo il reparto più imprevedibile della fonderia diventerà quello più sicuro, prestante e affidabile.

In conclusione

Il controllo del processo industriale in fonderia è basilare per ottenere la massima produttività e garantire al cliente un lavoro a regola d’arte. Per facilitare il raggiungimento di questi obiettivi faresti bene a valutare l’ipotesi di inserire un’isola robotizzata nella tua azienda.

Noi di Trebi siamo specializzati nella produzione di questo genere di macchinari e ci occupiamo in prima persona della loro progettazione per offrire soluzioni personalizzate ai nostri clienti.

Vuoi scoprire di più sui nostri robot per la sbavatura? Contattaci subito!