Robot collaborativi: ecco cosa devi sapere se intendi migliorare il tuo processo produttivo

I robot collaborativi possono aiutare l'uomo ma non sostituirlo

Il punto sui cobot e sulle caratteristiche principali che dovresti conoscere per capire se sono la soluzione migliore per te.

La robotica collaborativa ha avuto un impatto forte in molti settori e magari stai pensando di informarti circa la possibilità di sfruttarla per la robot sbavatura.

La sbavatura robotizzata infatti è una procedura sempre più utilizzata nelle fonderie, ma è possibile e soprattutto conveniente affidarsi ai robot collaborativi in questo contesto?

Ecco la risposta ai tuoi dubbi.

La robotica collaborativa può avere diverse applicazioni

Che cosa sono i robot collaborativi.

I robot collaborativi, detti anche cobot, sono dei dispositivi automatizzati concepiti per agire in stretta collaborazione con il lavoro umano.

Essi si caratterizzano per una flessibilità e maneggevolezza rilevante, dovuta proprio al fatto che lavorano in simbiosi con l’uomo e sono generalmente di dimensioni ridotte rispetto ai dispositivi tipici ad esempio della robotica industriale per fonderia.

Sostanzialmente si tratta di robot compatti e con alti standard di sicurezza, che non prevedono alcun isolamento tramite barriere e generalmente occupano spazi ridotti.

La loro semplicità di utilizzo in diverse applicazioni, la loro rapida integrazione nelle fasi produttive e la relativa velocità del ROI (ritorno dell’investimento) ne hanno determinato un grande successo.

Tuttavia se tu cerchi l’ausilio della robotica per procedere all’automazione sbavatura e finitura metalli questo tipo di robot non è esattamente la scelta più appropriata e dopo capiremo il perché.

I robot collaborativi annoverano infatti dei pregi che si adattano perfettamente a determinati contesti lavorativi, come ad esempio la saldatura o l’avvitatura, in cui gli operatori necessitano di strumenti sicuri e flessibili ma non eccessivamente rigidi.

L’utilizzo dei cobot risulta molto efficace e produttivo nei lavori di precisione poiché essi agevolano l’azione umana e inoltre possono essere facilmente spostati da una postazione ad un’altra all’interno dello spazio di un’azienda.

L’inserimento di questi dispositivi all’interno di una filiera produttiva è piuttosto rapido e semplice in quanto non si va di fatto a modificare i processi ma a renderli più snelli e sicuri.

Leggi anche: Tempo ciclo in fonderia: perché non puoi essere competitivo senza conoscerlo (esattamente)

Robotica collaborativa: ecco cosa dovresti considerare se hai una fonderia.

Se stai cercando informazioni sui cobot perché stai pensando di inserire macchine sbavatura per fonderia nuove all’interno della tua azienda, sappi che per questo genere di operazioni dovresti preferire altre soluzioni.

Un processo come la sbavatura infatti comprende una serie di operazioni in cui è richiesta una certa rigidità e forza, caratteristiche non proprie dei robot collaborativi.

Robot sbavatura industriale eseguita in isola robotizzata

Nei processi di finitura degli oggetti metallici sono incluse diverse azioni, alcune richiedenti precisione e forza e altre che invece non necessitano di una simile cura dei dettagli.

Naturalmente nel momento in cui deciderai di inserire degli impianti robotizzati nella tua linea produttiva cercherai di trarre il massimo vantaggio da questa mossa, perciò sarebbe limitante fare un investimento che migliora solo il 10% del processo.

Anche qualora tu dovessi eseguire operazioni di taglio e sbavatura microfusioni in acciaio con robot, che richiedono un’estrema precisione, questo genere di dispositivi non sarebbero la scelta più funzionale in quanto necessitano sempre dell’azione umana e pertanto non andresti ad applicare grandi modifiche ai costi e al tempo ciclo.

Per la sbavatura in serie delle componenti metalliche più grandi e pesanti, i robot collaborativi non sarebbero sufficientemente prestanti a livello di forza applicata e inoltre non ti permetterebbero di automatizzare completamente il processo e destinare le risorse umane ad altre mansioni propedeutiche allo sviluppo in azienda.

Insomma se il tuo obbiettivo per la fonderia è snellire e velocizzare tutta la fase di finitura per poter essere più competitivo sia nella produzione di pezzi di piccole dimensioni sia di grandi dimensioni (e quindi di peso maggiore), i cobot non possono proprio permetterti di raggiungerlo, semplicemente perché son stati concepiti per altri scopi.

Quali sono i robot ideali per la sbavatura?

I robot industriali antropomorfi sono indubbiamente la strada maestra per consentire ad una fonderia di accrescere la propria produttività sia a livello quantitativo che qualitativo, strizzando naturalmente l’occhio alla sicurezza negli ambienti di lavoro e alla gestione dei costi.

Questi impianti nascono infatti non per aiutare l’uomo ma per sostituirlo nei compiti più usuranti e pericolosi e per uniformare e velocizzare i risultati, e nel caso della sbavatura occorre una rigidità, una rapidità di movimenti ed una forza che i robot collaborativi non hanno.

Un’isola robotizzata può essere inserita sia in linea che fuori linea, garantendo una standardizzazione del prodotto finale e una riduzione significativa del tempo ciclo e del margine di errore.

Questo determina indubbiamente diversi vantaggi per la tua fonderia in quanto avrai la possibilità di acquisire nuovi clienti, di garantire un numero maggiore di pezzi e soprattutto di fornire alti standard qualitativi.

Leggi anche: Progettazione isole robotizzate per la sbavatura dei metalli: 5 ragioni per scegliere TREBI

Anche i lavori precedentemente fuori dal tuo raggio d’azione, come la produzione in serie di componenti molto piccole e con una quantità di micro finiture necessarie, potranno essere presi in carico dalla tua fonderia in virtù del fatto che solo i robot industriali possono eseguire questo genere di lavorazioni in maniera precisa e veloce.

Un passaggio come quello della sbavatura necessita assolutamente di un’automatizzazione totale se si ha l’obbiettivo di far crescere e sviluppare un’azienda operante in quest’ambito, anche perché affidando questa ai robot si ha la possibilità di abbattere il rischio di incidenti e problemi di salute al personale e di riconvertirlo verso altri compiti altrettanto orientati ad un miglioramento generale della produttività.

In conclusione.

Se cerchi una soluzione per automatizzare la sbavatura nella tua fonderia, Trebi è l’azienda che stavi cercando.

Da oltre un trentennio siamo impegnati nella progettazione e realizzazione di isole robotizzate per la sbavatura industriale e disponiamo di diversi modelli funzionali a vari utilizzi.

Contattaci per info e consulenza!