Sbavatura termica dell’acciaio: come funziona e quali sono i suoi limiti

La sbavatura termica dell'acciaio

Un focus su questa tecnica di sbavatura dell’acciaio e sui suoi aspetti principali

Nel settore della fonderia i problemi non mancano mai.

La sbavatura è una fase fondamentale della filiera produttiva, e continuare a fare affidamento su metodologie di vecchia concezione aumenta il rischio di vedere la tua efficienza e la tua reputazione scivolare verso il basso.

Se vuoi evitare che questo accada, devi accettare che i tempi son cambiati e iniziare a valutare nuove soluzioni.

Nelle prossime righe ti parlerò della sbavatura termica dell’acciaio, ti spiegherò in cosa consiste e se nel tuo caso può essere utile.

Cos’è la sbavatura termica dell’acciaio

Su una cosa siamo d’accordo: la sbavatura manuale fa parte del passato.

Se vuoi ottenere risultati ottimali in tempi precisi e senza mettere in pericolo l’incolumità dei tuoi operai non puoi più perdere tempo.

Dopo tanti anni di lavoro in fonderia, probabilmente hai pochi dubbi a riguardo.

Tra le opportunità che stai considerando per rinnovare gli assetti lavorativi c’è la sbavatura termica?

Di questa tecnica si fa un gran parlare ultimamente, e dato che è applicabile all’acciaio come alla ghisa, all’alluminio e ad altri metalli, è comprensibile che voglia saperne di più.

Si tratta di un procedimento chimico-fisico attraverso il quale vengono eliminate le bave presenti sulla superficie esterna e interna (filettature, fori, ecc.) dei pezzi.

Per fartela breve, il componente da sbavare viene inserito all’interno di un ambiente chiuso nel quale viene creata una miscela combustibile. Il calore generato causa l’ossidazione della superficie dei metalli e consente di eliminare le bave con una precisione estrema.

Il tutto avviene in tempistiche abbastanza ridotte e il fatto che all’interno del macchinario possano essere inseriti più componenti per volta costituisce senz’altro un grande vantaggio.

Leggi anche: La sostanziale differenza tra sabbiatura e granigliatura

Aspetta, però.

Non farti prendere dal facile entusiasmo.

Per quanto questo metodo sia efficace e veloce, non è universale.

I limiti di questa tecnica di sbavatura

La sbavatura termica dell’acciaio è una validissima soluzione da adottare in fonderia, ma prima di illudersi che sia la migliore dovresti fermarti un momento e approfondire.

In particolare, dovresti riflettere su quali tipi di lavorazione costituiscono il grosso della tua produzione.

Cosa intendo dire?

Devi sapere che questa tecnica tocca livelli di perfezione assoluta nel trattamento delle bave d’acciaio inferiori a 0,3 mm di spessore, ma oltre questa soglia l’ossidazione non è sufficiente a rimuovere completamente le parti in esubero.

Le macchine da sbavatura automatizzate sono la soluzione più sicura per la fonderia

Ciò comporta il fatto che su questi pezzi sarebbe necessaria un’ulteriore sbavatura.

Inutile dirti che, se nella tua fonderia produci pezzi con queste caratteristiche, la sbavatura termica non è certamente il metodo risolutivo che ti eri immaginato fino a poco fa.

Un investimento per un macchinario come questo potrebbe avere senso solamente se ti occupassi di produzione di componenti di piccole dimensioni e con bave molto sottili.

Ipotesi abbastanza remota.

“Ma allora che devo fare per risolvere una volta per tutte il problema delle bave, fini o grosse che siano?”

La tua è una domanda più che sensata.

E fortunatamente per te, posso darti una risposta.

O meglio, la robotica industriale te la può dare.

Sbavatura meccanica e automazione: così puoi ottenere pezzi in acciaio perfetti

L’acciaio viene utilizzato per produrre pezzi per diversi utilizzi.

Se tu cerchi uno strumento per eseguire la sbavatura e altre lavorazioni tipiche della fonderia, come la smaterozzatura, la carteggiatura e la smerigliatura, dovresti valutare l’automazione.

La sbavatura robotizzata è una tecnica efficace e completa allo stesso tempo, in quanto ti dà modo di rifinire pezzi di diverse dimensioni e composizioni.

Noi di Trebi siamo attivi nella progettazione e realizzazione di isole robot per la sbavatura da più di trent’anni, e conosciamo bene le problematiche e le esigenze delle fonderie.

Avere delle tempistiche sempre uguali e precise e produrre pezzi in serie perfettamente uguali tra loro, senza difetti né contrattempi, ti darebbe modo non solo di organizzare meglio il lavoro, ma soprattutto di avere meno seccature possibili.

E tra queste seccature c’è anche quella di possibili incidenti e infortuni che potrebbero capitare ai tuoi operai con la sbavatura manuale.

Leggi anche: Sabbiatura alluminio e sbavature: limiti e principali problematiche di questa soluzione

Sono sicuro che scongiurare questo rischio e tutte le conseguenze che ne derivano (multe salatissime e denunce), ti farebbe dormire sonni più tranquilli.

Se vuoi ottenere maggiore sicurezza e operatività nella tua fonderia, questo è il momento giusto per inserire un robot.

In conclusione

In questo periodo storico ogni minima pecca causa processi irreversibili.

Nel tuo settore è diventato difficile tenere testa a un livello concorrenziale sempre più alto e agguerrito e l’immobilismo ti porterà inesorabilmente a perdere diversi clienti.

Agire subito è l’unica soluzione e includere un robot da sbavatura ti consentirà non solo di migliorare i tuoi standard lavorativi, ma anche di ampliare il tuo parco clienti.

Se vuoi conoscere meglio le caratteristiche dei nostri robot prenota una consulenza con uno dei nostri esperti.

Contattaci subito!