Lame e sbavatura: ciò che i venditori non ti dicono sul potenziale risparmio mensile delle lame

Lame e sbavatura: ecco ciò che i venditori non ti dicono

La durata delle lame per il taglio e la finitura dei metalli non dipende solo dal produttore

Riuscire a sfruttare al massimo le lame in fonderia è difficile come tagliare l’acqua. (“No… Il fatto che il tuo nome sia Mosè non renderà questo compito più semplice”)

Senza un sistema collaudato ed efficace, ti ritroverai a dover sostituire le lame alle segatrici e alle macchine sbavatrici un giorno sì e uno no, sprecando una marea di quattrini.

In questo articolo ti voglio parlare di come potresti ottimizzare i processi di taglio e sbavatura dei metalli risparmiando sulle lame.

Lame da taglio e sbavatura: i problemi tipici degli sbavatori manuali

Quando hai a che fare con bave di colata, spigoli irregolari e materozze, la qualità degli utensili gioca un ruolo cruciale.

Utilizzare lame di scarsa fattura comporta non solo una realizzazione insoddisfacente delle lavorazioni di finitura, ma anche una minore durata delle lame stesse: se i materiali con cui vengono realizzate non sono di buona qualità, infatti, il loro deterioramento è inevitabilmente rapido.

Questo comporta un aumento dei costi per te (d’altronde, le lame, non te le regalano mica).

Tuttavia, capita spesso che anche le migliori segatrici e i migliori sbavatori elettrici evidenzino un problema relativo al consumo delle lame.

Perché accade questo?

Azzardo una spiegazione che, per quanto possa sembrare banale, a tante persone non viene in mente. Una lama potrà anche essere la migliore sul mercato ma, se usata male, sarà impossibile sfruttarne a pieno le potenzialità sia in termini di efficacia che di durata.

Se nella tua fonderia utilizzi ancora la sbavatura manuale, la gestione delle lame probabilmente è in mano a più operai, i quali utilizzano i macchinari in modo diverso l’uno dall’altro, sia per forza sia per tecnica di taglio. Ciò significa che non potrai mai fare previsioni precise sul loro consumo.

Leggi tutto: Macchine per smerigliatura metalli: quelle automatizzate vincono

Ovviamente questo è solo uno dei tanti problemi legati al taglio e alla sbavatura manuale, ma in questo articolo non farò menzione dei tempi ciclo imprecisi, dei pezzi difettosi o dell’elevato rischio di infortuni.

Voglio concentrarmi sulle lame e su come farle durare più a lungo.

Ridurre il consumo delle lame da sbavatura è possibile

Ottenere il massimo dai tuoi utensili da sbavatura e da taglio è molto difficile se non fai un passo verso l’automazione dei processi di finitura.

Riflettici un momento.

È ovvio che applicare delle lame a macchinari completamente autonomi, che lavorano su ogni pezzo con la medesima tecnica e con uguale forza, ti consentirebbe di valutarne la qualità e la durevolezza basandoti su fattori certi, privi di variabili.

Tuttavia, voglio precisare che non sempre ricorrere alla robotica industriale risolve del tutto questo problema. Può capitare, infatti, che le lame utilizzate dai robot migliorino in termini di durata, ma non nella misura che ci si aspetta.

Taglio con lama di segatrice a nastro

Questo, secondo te, da cosa può dipendere?

Te lo dico chiaro e tondo: dalle impostazioni date ai robot. Noi di Trebi abbiamo eseguito vari test sulle lame e, un tentativo dietro l’altro, siamo riusciti a trovare gli assetti migliori per garantire il giusto equilibrio tra efficacia e resistenza.

Sulle nostre isole robot, una lama ha una durata fino a tre volte superiore rispetto ad alcuni nostri concorrenti: pensa, dunque, a quanti tagli di materozze e sbavature in più potresti fare utilizzando sempre la stessa lama! Questo, i venditori non te lo dicono perché a loro fa comodo che le lame si consumino prima. Mica scemi…

Beh, ma nemmeno tu lo sei.

E, al di là del risparmio considerevole che avresti su questo componente, dovresti considerare anche gli altri benefici che otterresti con l’inserimento di uno dei nostri robot nella tua fonderia.

Vediamo i principali…

Gli altri vantaggi che otterrai con i robot

Hai presente tutte quelle volte in cui, nei pressi del reparto sbavatura della tua fonderia, la quantità di pezzi in attesa di essere rifiniti è andata via via aumentando? Un gran bel problema per te, dato che ti sei ritrovato con un collo di bottiglia non indifferente.

Questo è ciò che accade quando non si può contare su tempi ciclo ben definiti, e avrai certamente notato che con la sbavatura manuale è impossibile raggiungere un simile obiettivo. Le macchine da sbavatura robotizzate ti consentirebbero di regolarizzare i tempi di produzione, senza il rischio di creare dei tappi.

La sbavatura robotizzata risolve anche la questione legata alla qualità: i robot agiscono secondo dettami ben precisi, ed eseguono le finiture e i tagli in maniera identica su tutti i componenti con una precisione millimetrica.

Sai cosa significa?

Che non vedrai più pezzi difettosi, sprechi e conseguenti rallentamenti della produzione. E, naturalmente, non dovrai più sorbirti le lamentele dei clienti.

Leggi tutto: Impianti robotizzati: così i robot per fonderia agevolano la finitura

Dormirai certamente sonni più tranquilli anche grazie al notevole aumento dei livelli di sicurezza all’interno della tua fonderia. Affidando la sbavatura ai robot, avrai la certezza che i tuoi operai non rischieranno di pregiudicare la propria salute a causa di movimenti logoranti e movimentazione di pesi consistenti, senza contare l’eventualità di possibili incidenti.

Insomma, automatizzando la movimentazione delle lame e degli utensili, il processo produttivo risulterà più preciso, rapido, sicuro ed economico.

In conclusione

Inserire un’isola robotizzata in fonderia è una decisione delicata.

Rivolgerti a un’azienda a caso potrebbe privarti dei vecchi problemi ma creartene di nuovi, e il rischio è di ritrovarti ad aver speso tanti soldi senza ottenere i miglioramenti che ti aspettavi.

Noi di Trebi operiamo nel settore della progettazione e costruzione di robot per la sbavatura da più di trent’anni, e possiamo offrirti la soluzione ideale per la tua fonderia.

Contattaci per parlare con i nostri esperti!